Memories Books, i Libri dei Ricordi

Bacheca

Necrologi
Non è stata ancora inserita alcuna necrologia per questo libro di ricordi.
Dove riposa
Cimitero: Loiano (BO ) - Cimitero di Loiano
Qui sotto trovi sulla mappa il luogo dove riposa Luigi Maestrami.
Inserisci il tuo indirizzo per ottenere le indicazioni stradali verso il luogo di sepoltura.
 
Ricordami le ricorrenze

Maestrami Luigi

Cliccando sul link sottostante verrai informato tramite email in occasione delle ricorrenze del defunto. La prima volta che ti registri su questo sito usando una determinata mail, ti verrà inviata una mail di conferma. Se in seguito ti registrerai con la stessa email per altri defunti, non ti verrà piu' inviata una mail di conferma.

Inserisci la tua email:

Inserisci un pensiero di ricordo

Inserisci un pensiero di ricordo. Se lo desideri, puoi allegare un'immagine scegliendola tra quelle proposte nel pannello "Allega un'immagine al tuo pensiero di ricordo" qui sopra*.

*Lo staff di Memories Books si riserva il diritto di vagliare il contenuto di pensieri che potrebbero essere valutati offensivi e/o lesivi della dignità del defunto.

Immagine


  Sto inserendo il commento. Attendi...

Pensieri di Ricordo (46)
Loiano (BO) - Italia, 07/01/2015 05:42

07/01/2015 ore 17:42

Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno desiderato esprimere il loro pensiero nei confronti di mio fratello Luigi dimostrandogli grande stima e profondo affetto. La commozione e insieme l’emozione di rileggere ad una ad una queste vostre belle parole e quelle scritte sui numerosi telegrammi ricevuti mi rinnovano ogni giorno di Luigi un ricordo prezioso e davvero bellissimo. Sono profondamente grata a tutti: ai tanti che hanno partecipato alle esequie che si sono svolte a Loiano ma anche a coloro che, pur non riuscendo ad essere presenti, hanno desiderato accompagnarlo ancora con l’ultimo saluto. Grazie infinite.

Scritto da: Francesca Maestrami

Verona, 06/12/2014 04:37

06/12/2014 ore 16:37

Ciao Luigi, Per qualche anno il nostro percorso lavorativo si è intrecciato, prima come mio capo area poi direttore commerciale. Ma questi erano solo ruoli, con te si poteva parlare da uomini pari livello. Ho conosciuto una gran persona, umana, sensibile, con dei valori. Questo è raro negli ambienti così competitivi che frequentavamo. I nostri percorsi lavorativi si erano divisi qualche anno fa e proprio di recente pensavo che mi sarebbe piaciuto reincontraci e collaborare di nuovo. Il grande rammarico che ho è che solo ieri sono venuto a conoscenza della tua scomparsa e non sono potuto venire a darti l'ultimo saluto. Un saluto ad uomo che ho stimato e apprezzato molto. Lo faccio ora e come si dice meglio tardi che mai. Arrivederci Luigi

Scritto da: Maurizio Zocca

Pavia, 04/12/2014 07:40

04/12/2014 ore 19:40

Non importa quanto si vive, ma con quanta luce dentro. Conoscerti è stato per me, un onore. Ciao Luigi. Franca

Scritto da: Franca Senette

Renner, 03/12/2014 05:28

03/12/2014 ore 17:28

Ciao Luigi, tempo fa mi avevi girato un file dal titolo "Noi che la penitenza era...." : "Noi che la peni tenza era 'dire fare baciare lettera testamento ' . Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo 'Parco Della Vittoria e Viale Dei Giardini ' . Noi che chi lasciava la scia più lunga nel la frenata con la bici era il più figo . Noi che i l Ciao si accendeva pedalando . Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l 'amico in casa. Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita , e poi la bella, e poi la bella della bella . Noi che giocavamo a nomi, cose, animali , città . . (e la città con la D era sempre Domodossola ) . Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l ' album Panini . Noi che ci divertivamo anche facendo 'Strega comanda colori ' . Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri , e ci toccava riavvolgere il nastro con la bic . Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasma formaggino o un francese, un tedesco e un italiano. Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia . Noi che si andava in cabina a telefonare . Noi che andavamo a letto dopo i l carosello Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo. Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone , la mamma te ne dava 2. Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era i l terrore . Noi che se andavi in strada non era così pericoloso . Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days. Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi ', mica Halloween. Noi che si suonava la pianola Bontempi . . Noi che guardavamo allucinati il futuro con Spazio 1999 Base Lunare Alpha. NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE E SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO. QUESTA è LA NOSTRA STORIA. . . PER NON DIMENTICARE MAI!" Grazie Luigi, per la tua umanità e per la tua trasparenza: eri un Galantuomo d'altri tempi... Prega per noi, noi lo facciamo per te.

Scritto da: Tommy

Tortona, 01/12/2014 10:27

01/12/2014 ore 22:27

Ciao Luis, La vita unisce, divide, ma non può far dimenticare. Come tu dicevi sempre per salutarci telefonicamente ....................un ABBACCIO. Francesco

Scritto da: francesco

Mariano Comense, 01/12/2014 07:48

01/12/2014 ore 19:48

Un ricordo su tutti....il più bello. il viaggio in macchina io e te Bologna Mariano. Ci eravamo conosciuti da pochi minuti. Eri stato "promosso " a capo area e come prima esperienza ti era toccata la Brianza,dove la gente pensa solo a laurà e tutto il resto e perdita di tempo. Ma quando andavamo a visitare i clienti loro gradivano la tua presenza perchè il tuo modo di fare era semplicemente bello ed eri capace e allora per loro non era più tempo perso ma momenti piacevoli.Porterò dentro quel viaggio con te ....e voglio pensare che in questo viaggio tu non ti senta solo perchè qui siamo in tanti a volerti bene e il filo che ci ha legato ci legherà per sempre. Ciao Luigi

Scritto da: Graziano Bottan

Bologna, 01/12/2014 07:44

01/12/2014 ore 19:44

Mi è piaciuta immediatamente l'azienda e l'ambiente ..ma in fondo tu mi hai convinto più di ogni altra cosa....sarà difficile senza di te...Ciao Luigi.

Scritto da: luca

Faenza, 01/12/2014 12:54

01/12/2014 ore 00:54

La prima trasferta insieme a te, ero tesissima. Non ti conoscevo. Il tuo ruolo così importante in un'azienda così importante, mi metteva soggezione. Hai cominciato a chiedermi della mia famiglia... Chi erano i miei genitori, che vita avevano avuto, quali erano le loro radici... In pochi minuti mi hai portato ad aprirti il mio cuore, raccontandoti tutto, come se ti conoscessi da sempre, come se sentissi che potevo contare su di te... E così é stato... Le nostre chiacchierate sono sempre state così. Ci parlavamo col cuore , ci confidavamo di tutto, magari non sempre concordi, ma di sicuro certi di trovare nell'altro sempre una carezza. I tuoi occhi, guardavano oltre... Il tuo cuore, andava oltre... Nell'ultima nostra chiacchierata mi hai chiesto... "Che cos'é che muove il mondo Elisa? Che cos'é che fa la differenza ?" E io ti guardavo con gli occhi sbarrati, cercando di intuire la risposta per non farmi dare della deficiente come al solito... (Chi ti conosce sa che era il tuo modo per dire , ti voglio bene!) e tu mi hai detto "le emozioni degli uomini". Questo eri tu... Umano, onesto, leale, integro... Amico... Eri un mio grande Amico... Ti immagino nella luce e nella pace, come tante volte ci siamo augurati che fosse la nostra vita oltre la morte...Sarai nel mio cuore per sempre.

Scritto da: Elisa Khayam

Parma, 30/11/2014 10:29

30/11/2014 ore 22:29

Se potessi esprimere un desiderio chiederei di diventare un uomo onesto, retto e capace come sei stato tu. Sono felice di averti conosciuto e di aver lavorato con te, seppur per pochi anni. Ciao Luigi.

Scritto da: P. M.

Worms Germania, 30/11/2014 05:48

30/11/2014 ore 17:48

Siamo profondamente addolorati per la prematura scomparsa del Sig. Luigi. Vi porgiamo le nostre più sentite condoglianze. Cordialmente Fam. Frank

Scritto da: Oliver Frank

Bologna, 29/11/2014 10:05

29/11/2014 ore 22:05

Mi dispiace tanto non averti potuto salutare per l'ultima volta, da vivo, caro zio. Ma tu eri fatto così, non amavi parlare molto di te. Ho tanti ricordi legati alla tua figura; quando mi portavi con te in Piscina a Loiano dove tu eri il bagnino, il sabato sera al Grillo's negli anni ottanta con la tua Golf bianca, quando a vent'anni mi prestavi la tua auto per andare dalla morosa e te la riportavo senza benzina, quante volte ti ho fatto arrabbiare.. Ma poi ti passava e allargavi i tuoi baffi sorridendomi.. perchè tu ai tuoi nipoti hai sempre voluto bene. Mi mancherai, caro zio. Ciao Alessandro

Scritto da: Alessandro

Bologna, 29/11/2014 06:45

29/11/2014 ore 18:45

E' sempre troppo presto quando una persona se ne va, se poi rappresenta un pezzo della propria vita, l'adolescenza, lo sconcerto è ancora maggiore. Ai tuoi fratelli, Francesca, Tito, Romeo un pensiero affettuoso perché possano affrontare il dolore della perdita.

Scritto da: Patrizia Franceschini

Baragazza, 29/11/2014 08:55

29/11/2014 ore 08:55

La STELLA.......è in cielo ora.......sei stato un grande fratello per me....compagno di scorribande......ho perso un grande grande amico .........ciao luigi

Scritto da: Alessandro de Rosa

Dolo, 29/11/2014 07:38

29/11/2014 ore 07:38

Ciao Luigi, impossibile dimenticarti... Sei stato per noi un punto di luce in un momento di grande buio, ci hai accolto in Renner e ci hai dato la speranza di ricominciare. Grazie per la forza che ci hai trasmesso , la conserveremo come un dono prezioso

Scritto da: Giuseppe, Egidia ,Giovanna Schiavon

Casalecchio di Reno, 29/11/2014 12:53

29/11/2014 ore 00:53

....e' una brutta vigilia questa ....domattina faremo l'ultimo saluto ad un grande amico...Luigi.....vorrei ricordarlo in 2 parole ( anche se ce ne vorrebbero mille), arrivai al Grillo's giovanissimo, Mauro Grillini grande padrone di casa, durante un incontro/riunione, mi presento' tante persone dello staff...ma ne mancava una...Grillo andando,nervosamente, varie volte verso l'ingresso disse: "Gigi e' in ritardo...avete visto Gigi??" capivo che per lui questo "Gigi" era una figura importante se non determinante.....Arrivo' Luigi.....Grillo me lo presento' fiero....stretta di mano forte e possente, bello, molto bello e signorile, con lo sguardo serio mi guardo' dalla testa ai piedi..mi mise quasi in inbarazzo....gli occhi pero' erano dolci, mi diede subito una sensazione di forza e protezione, finalmente mi sorrise......da quel giorno diventammo molto amici......dividendo momenti indimenticabili...con lui mi sentivo sempre al sicuro, era sempre calmo, ma duro e fermo anche nei momenti critici, a me sembrava "invincibile".......Caro Luigi.....solo dalle spalle , a tradimento.....ti potevano portare via

Scritto da: Sniaca

Bologna, 29/11/2014 12:33

29/11/2014 ore 00:33

Mi piaceva il tuo modo di raccontarti, senza difese. Mi piaceva il tuo modo di dare fiducia alle persone, apertamente. La tua lealtá, la tua ironia. Conservo i tuoi messaggi per ridere ancora un po' con te....Buon viaggio mio capitano

Scritto da: valeria

Pianoro, 29/11/2014 12:06

29/11/2014 ore 00:06

Te ne sei andato in silenzio, da solo, senza disturbare lasciando un gran vuoto tra chi ha avuto la fortuna di conoscerti e di apprezzarti per quello che eri.

Scritto da: Debora

bologna, 28/11/2014 10:48

28/11/2014 ore 22:48

Luigi sei stato il mio primo vero amore, e rincontrandoti dopo più di trent'anni due anni fa, è stata per me una grande gioia. Non ho mai smesso di amarti, anche se le nostre strade si sono divise, e mi sono creata una bellissima famiglia. Adesso la tua amicizia era tanto importante per me, ti voglio pensare nella luce, vederti sorridere, pregherò per te, perché tu sia sereno e nella gioia Ti chiedo scusa,ma domani non riesco a venire a darti l'ultimo saluto, sai che ho perso nello stesso modo mio marito 8 anni fa, e domani per me sarebbe troppo doloroso ti abbraccio forte Mara

Scritto da: mara mariotti

Bologna, 28/11/2014 04:54

28/11/2014 ore 16:54

Ciao Luigi...ciao grande uomo. Voglio ricordarti sempre con il tuo sorriso e la tua simpatia. Ciao caro Luigi...buon viaggio!

Scritto da: Maria Lucia

anzio, 28/11/2014 02:37

28/11/2014 ore 14:37

Ci conoscevamo da poco, ma è stato come perdere una persona cara. Ti porterò sempre nei miei pensieri e avrai sempre posto speciale nel mio cuore. Grazie per il futuro che sto costruendo.

Scritto da: roberta

Oderzo, 28/11/2014 11:34

28/11/2014 ore 11:34

Insieme al mio babbo avevi deciso di scommettere su di me, poi lui se ne andò in cielo...ora ti immagino li con lui, seduti su una panchina a parlare di me e perchè no a prendermi anche po in giro...ti ringrazio di tutto Luigi, per la pazienza che hai avuto e per i valori che mi hai trasmesso, ora che sei con lui vegliate su di me e su tutti noi, ne abbiamo immensamente bisogno. Gionata

Scritto da: Gionata

sangimignano, 28/11/2014 10:20

28/11/2014 ore 10:20

ciao amico caro resterai sempre nel nostro cuore.

Scritto da: maura e graziano

Minerbio, 28/11/2014 09:16

28/11/2014 ore 09:16

Grazie Luigi. Grazie per la tua umanità. Grazie per il tuo sostegno. Grazie per la tua intelligenza. Grazie per la tua caparbietà. Grazie per la tua simpatia. Grazie per la tua generosità. Grazie soprattutto per la tua preziosa amicizia.

Scritto da: Mirko Aldrovandi

Sassari, 28/11/2014 09:10

28/11/2014 ore 09:10

l’amicizia è una cosa speciale la trovi nelle persone.sincere che hanno un sorriso pronto e te lo regalano con una semplice parola.... Grazie per tutto quello che ha fatto per noi, Gavina ,Carlo e la piccola Francesca Chieffi.

Scritto da: Carlo Chieffi

Bologna, 28/11/2014 08:31

28/11/2014 ore 08:31

Amico d'una vita, compagno d'impegni, di scommesse vinte nel fare impresa, nel dare onore all'esistenza laboriosa, il radioso sorriso d'accoglienza, le parole e il conforto, e quello sguardo bonario fisso nello sguardo; che non si dimentica

Scritto da: Mauro Cermasi

Riccione 28/11/2014, 28/11/2014 07:13

28/11/2014 ore 07:13

Ciao Luigi, ti ricordero' sempre per quello che hai fatto per me quando avevo solo 20 anni e tu mi portasti a lavorare con te insieme a Edy, Alessandro ed Alberto. Grazie per quello che mi hai insegnato perche' molto di quello che so lo devo a te. Ciao.....un abbraccio

Scritto da: Michele

Monzuno, 27/11/2014 09:28

27/11/2014 ore 21:28

Uomo bellissimo a 16 anni che cotta avevo x te ciao salutami Aldo

Scritto da: sonia salomoni

Bologna, 27/11/2014 08:51

27/11/2014 ore 20:51

Ti ricordo discolo impenitente mangiare le ns merendine ai salesiani..sei stato per noi guida e mito ai tempi della piscina quando con sguardo sornione abbozzavi dominando sempre la scena .. Sono quindi sicuro che continuerai a farlo dall'alto come allora, ciao Luigi.

Scritto da: Marcello

loiano, 27/11/2014 06:34

27/11/2014 ore 18:34

Caro Luigi ci mancherai quando neibgirni di festa davanti a Benvenuti non ci sarà. Il tuo sorriso e le battute Che ci scambizvamo. LS vita è veramente un lampo! Ti ricorderemo con affetto. Romano famiglia.

Scritto da: romano

Bologna, 27/11/2014 06:12

27/11/2014 ore 18:12

..e in un attimo tutto cambia .. Luigi Maestrami, introverso, ironico, silenzioso, schivo e a volte un po' impacciato... portavi un'eredità pesante e il tuo corpo si era rivestito della corazza che ora hai deposto; Luigi i tuoi occhi raccontavano di un'anima sensibile, delicata, piena di energia e tanto amore, e questo ti ha reso unico e caro per tutte le persone che hai incontrato; ringrazio la vita per averti messo sulla mia strada, sei stato un’amico e una persona importante. Ora vai leggero, sereno, nella luce

Scritto da: Gloria

Lecce, 27/11/2014 04:54

27/11/2014 ore 16:54

Caro Luigi, ci hai lasciato all'improvviso,nel piu' totale sconforto,quando ti abbiamo incontrato per la prima volta nel lontano 1987, siamo rimasti colpiti dal tuo bel modo di fare, di parlare, di agire. Gli anni che si sono succeduti vorticosamente, hanno confermato di te l'eccezionalita' della persona, il carisma del dirigente che carica di entusiasmo la sua squadra, e tutte le persone che gli gravitano intorno. Sono poi venuti gli anni delle nuove sfide, dove tu non chiedendo niente a nessuno , sei stato subito attorniato da chi le sfide le accetta e le vince. Abbiamo festeggiato il decennale di RENNER , lasciando stupefatto il mondo intero per il risultato raggiunto. Hai pagato per primo il prezzo piu' alto per tutto il vissuto recente, con il tuo grande, immenso, straordinario cuore che ha battuto piu' di tutti. Ci hai amato tutti, hai sempre colto delle persone la parte migliore, hai sempre deciso con ponderazione e mai d'istinto. Nelle ultime riunioni agenti hai portato ad esempio la grandezza morale e umana di un uomo del passato, il duca Amedeo d'Aosta, e di un imprenditore del presente, Brunello Cucinelli. Non sei stato un uomo utile, sei stato un uomo indispensabile!! L'ultima lettera che pochi mesi fa ci hai scritto, che conserveremo religiosamente in tuo ricordo, conteneva le piu' belle parole che si potessero ricevere, umane e professionali. Non sappiamo come saranno gli anni a venire senza di te, ma di grande quale eri e rimarrai nei nostri struggenti ricordi, siamo sicuri che hai gia' pensato al tuo degno erede. Ti abbracciamo caro Luigi, tutti insieme, sentendoti ancora e per sempre in mezzo a noi, augurando che tu possa essere sereno, sapendo di aver fatto del tuo meglio per il bene comune. Ti ringraziamo infinitamente per tutto quello che hai fatto per noi e per tutto quello che hai fatto per noi e per tutti, riposa cristianamente in pace, NON TI DIMENTICHEREMO MAI!!!

Scritto da: Pierluigi,Marco,Valentina,Giuliana

Loiano, 27/11/2014 04:15

27/11/2014 ore 16:15

Andar via presto, ci vuol coraggio, perché non si è pronti e la via è insicura. Ma tu del fegato ne hai sempre avuto. Traccia la strada, di te mi fido, alla mia ora ti arriverò dietro.

Scritto da: Eugenio

Bologna, 27/11/2014 04:05

27/11/2014 ore 16:05

Ciao Luigi, amico mio, ieri in silenzio te ne sei andato ,che vuoto ,improvviso ,lacerante. Quanti anni trascorsi insieme in una vita parallela quasi simbiotica tu eri più giovane di qualche anno ma eravamo sempre insieme.....sempre in giro tra Loiano,Monghidoro,San Benedetto Val di Sambro insomma percorravamo in lungo ed in largo il nostro amato appennino. Tanti amici ,eravamo giovani ,tante convinzioni, tante cose condivise la prima esperienza di lavoro insieme.....la gestione della piscina di Loiano,presa per gioco e diventata impegno vero , tante paure, non veniva mai il sole in quella estate... ma poi arrivò e la piscina si riempì. Che bella esperienza quanto ci siamo divertiti insieme amico mio!!! I ricordi si accavallano...... In quegli anni sempre indivisibili e somiglianti , sempre da Benvenuti per le nostre interminabili partite a ramino,al Grillos per le nostre interminabili notti, sempre assieme......eravamo talmente simili che a volte quando eravamo in giro a scorrazzare con l'auto e ci fermavano i carramba e magari guidavi tu (sempre senza documenti) mostravi con semplicità i miei e nessuno notava la differenza.....che ridere ,come quella volta che dovevi ,con Gualtiero Panzacchi ,all'improvvso fare un giro barca verso la Jugoslavia e sprovvisto di documento ti diedi il mio e tutto filò liscio .....quanti ricordi amico mio. Quanto parlavamo insieme ,quanto ridere,quanta sottile complicità anni stupendi. Mi ricordo il viaggio in auto verso l'est europa per un capodanno indimenticabile sotto una nevicata galattica verso Budapest e poi fino a Cracovia posti incredibili ancora sotto l'Unione Sovetica e poi a Cuba che forza caro Luigi.... Quanto parlammo dell'offerta di lavoro che ti fece il nostro amico Gualtiero, quanti timori avevi ed io che già lavoravo a Firenze ti invitavo ad accettare senza indugi ,quanto parlammo...poi accettasti il lavoro in Sayerlac e tu ,come io ne ero certo, sposasti anima e corpo quel lavoro ,impegnativo ,si ,ma ricco di soddisfazioni personali per una persona piena di valori come tu eri....caro amico mio. Sempre simili ,sempre paralleli tu Dirigente a Bologna io, Dirigente a Firenze.Poi caro Luigi la nuova esperienza la Renner, quanto impegno ,quanto orgoglio, quanti confronti,quante volte ti sono venuto a prendere in casa per uscire e stare ancora insieme come ai vecchi tempi, un passaggio al bar per la cena e poi ancora in giro per trovare amici e vivere e rivivere insieme le vecchie esperienze e le nuove. Ci siamo proprio voluti bene caro amico mio..... Ora eri arrivato al massimo caro Luigi e quando ci incontravamo per le sporadiche cene organizzate dal nostro grande amico Grillo arrivavi sempre per ultimo per i tanti impegni di lavoro però c'eri e tutti ascoltavamo le battute di Fernando ed i racconti dei nostri anni ruggenti.... Ti ricordi caro Luigi quando stavo festeggiando a Loiano da Benvenuti un Natale con tutti i dipendenti dell'azienda ,che nel frattempo purtroppo avevo creato, quale simpatica occasione per rivedersi insieme a Fernando e quanto ridere per quell'incontro non programmato. Ora non ci sei più e già mi manchi ci eravamo sentiti poco tempo fà e mi avevi detto delle voglie che ti eri tolto ultimamente, quasi un presagio,la promessa di vederci presto ma gli enormi problemi in cui mi dibatto mi hanno impedito di incontrarti ,però ci eravamo sempre uno per l'altro come sempre caro amico mio. Ritengo che chiunque ci abbia conosciuto sappia che la nostra amicizia era indelebile e che noi siamo ed eravamo amici veri ,nonostante il tempo e questo passaggio nel mondo dei viventi. A presto Luigi amico mio........Andrea

Scritto da: Andrea Bonafè

Ponsacco, 27/11/2014 03:24

27/11/2014 ore 15:24

Ciao Luigi, eri qui da noi meno di un mese fa...ed ancora non riesco a credere a quanto successo...la vita è troppo ingiusta... Hai lasciato un gran vuoto, ma rimarrai nei nostri cuori.

Scritto da: Silvia Vannozzi

bologna, 27/11/2014 02:17

27/11/2014 ore 14:17

Esistono persone speciali che sanno farsi rispettare ed amare oltre il ruolo che ricoprono..se ritorno indietro nel tempo ti rivedo nel contesto di un cielo che ha il colore dei tuoi occhi e con un sorriso sornione di chi sa vedere oltre l'aspetto.E'bello per chi resta sapere che tu hai saputo donare tanto a chi ha avuto la fortuna di condividere la tua strada.I tuoi valori e la tua generosità restano tangibili in segno della tua vita. ciao Luigi

Scritto da: monica

assemini, 27/11/2014 12:50

27/11/2014 ore 12:50

Ciao luigi, sei stato e sarai sempre per me un fratello maggiore. tutto quello che sono oggi , nell'ambito lavorativo lo devo a tè.. ai tuoi insegnamenti. Per questo motivo volevo che il mio ringraziamento nei tuoi confronti restasse scritto per sempre, come per sempre avrai la mia stima..... Un abrasivo fortissimo. Ciao luigi

Scritto da: Sanna nicola

Ferrara, 27/11/2014 12:49

27/11/2014 ore 12:49

Le persone come lui non muoiono per sempre,solo si allontanano. Lo sentiremo sempre nel nostro CUORE. Sentite Condoglianze.

Scritto da: Gianpietro

Bologna, 27/11/2014 12:42

27/11/2014 ore 12:42

Caro Luigi Sono passati ormai alcuni giorni dalla telefonata di Fernando che mi informava della tua scomparsa, e la tristezza e il malessere permangono, anzi si concretizza la brutale consapevolezza di aver perso per sempre un amico, un grande amico. I 7 anni passati assieme al Grillo’s condividendo le tensioni che comportava la gestione di una discoteca di quei tempi e a quell’età ma anche la gioia di organizzare feste, coinvolgere altri amici e di cercare di essere sempre i primi. E poi nel 1987 insieme per altri 5 anni nell’avventura dell’Est-Europeo, inesperti ma pionieri convinti nell’affrontare difficili situazioni, dove l’improvvisazione e la determinazione erano indispensabili in un mondo a noi sconosciuto: Budapest, Ostrava, Bratislava, Praga, Brno, Danzica, Varsavia, …… E poi, dal 1992, ognuno per la sua strada nel perseguire un proprio progetto con l’ardore e il rigore di sempre che ti ha portato ad essere apprezzato con successo sia sotto il profilo professionale che umano, confermato dello sgomento e il dolore che ha pervaso tutti coloro che ti conoscevano dentro e fuori dal lavoro. Oltre a vederci saltuariamente era diventato un classico incontrarci minimo una volta all’anno con gli amici di sempre, quelli con cui si condivideva una parte del nostro passato ridendo e scherzando sui nostri trascorsi: Fernando, Andrea, Sandro, Rapina, e altri Come qualcuno ha detto, ‘ noi siamo il risultato delle nostre esperienze e delle nostre scelte’ …… forse è per questo che la tua improvvisa mancanza mi ha defraudato di qualcosa che mi apparteneva , causandomi un dolore penetrante che giustificare l’affetto e il bene che provo per te. Ciao Luigi !!!!

Scritto da: Grillo

San Gimignano, 27/11/2014 12:11

27/11/2014 ore 12:11

Ho pensato tanto a come ricordarti....ho tante immagini in testa che girano e girano e girano....ma solo una mi fa sorridere veramente e mi fa essere fiero di aver conosciuto una persona come te nel percorso della mia vita...questa immagine è stata raccontata da mia mamma e da mio papà..ma ogni volta che la immagino la vedo davanti agli occhi come se fossi presente anche io. Era la prima volta che i miei genitori venivano in Renner, ancora non c'erano neanche gli uffici, e mi hanno raccontato di un Luigi Maestrami seduto su una latta Renner nel suo ufficio a mangiarsi un panino con la mortadella all'ora di pranzo...questa è l'immagine che voglio portarmi dietro per sempre di te...di un uomo che mangia il suo panino seduto sulla propria creatura....un uomo che lo fa con la classe di un dirigente ma con la naturalezza di un amico che sta lì a parlare con te del più e del meno...questo eri e sarai sempre per me....un amico che porterò sempre come esempio....un amico che non dimenticherò mai...anche se non avuto la fortuna di conoscerti tanto come i miei....a me è bastato....è bastato 10 anni.....per portarti per sempre dentro di me....buon viaggio Luigi....nel mio cuore sarai sempre vivo...

Scritto da: Alessandro De Luca

Ponsacco, 27/11/2014 11:08

27/11/2014 ore 11:08

Ciao Luigi, dal primo momento che ci siamo incontrati, circa 4 anni fa, è stato come conoscerti da sempre, sei entrato tra le persone indimenticabili, lascerai un bel vuoto, ma resterai nei pensieri e nel cuore di tutte le persone che hanno avuto modo di viverti, oggi abbiamo perso un grande amico, un grande direttore e una persona per bene, ciao

Scritto da: Alessandro Vannozzi

cassano magnago, 27/11/2014 10:59

27/11/2014 ore 10:59

Profondamente colpito per la tua impovvisa scomparsa,voglio ringraziarti per la fiducia che hai avuto in me

Scritto da: sergio,franca e gemelli

Bologna, 27/11/2014 10:31

27/11/2014 ore 10:31

Ciao Luigi, ci conosciamo da bambini quando nel mese di agosto venivo in vacanza a Loiano con i miei genitori. La nostra amicizia parte da lontano anche se da adulti la vita ci ha portato su binari diversi con poche occasioni di incontro. Però i ricordi della nostra infanzia sono sempre vivi e mi sono molto cari. Un grosso saluto da me e da mio marito con la certezza che un giorno ci rivedremo di nuovo.

Scritto da: Alessandra Fini

Milano, 26/11/2014 09:06

26/11/2014 ore 21:06

Un grande abbraccio ad una grande Persona...ciao Amico.

Scritto da: A.l.

Monghidoro, 26/11/2014 08:42

26/11/2014 ore 20:42

Buon viaggio amico mio....R.i.P.

Scritto da: Filippo Luciani

Minerbio, 26/11/2014 08:41

26/11/2014 ore 20:41

Grazie per la fiducia, grazie per l'incoraggiamento, grazie Oggi per la prima volta in questo breve percorso lavorativo che abbiamo fatto insieme.....mi sono sentita sola. Mi mancherà non trovarti nelle giornate estive seduto davanti al bar e scambiare due chiacchere .. mancherai molto al mio papà che ti reputava un grande amico Mi dispiace non averti salutato Grazie Silvia

Scritto da: Silvia

Budrio, 26/11/2014 04:05

26/11/2014 ore 16:05

Anni ’60, in una piccola foto sulla scrivania nella cornice in argento ingiallito dal tempo e dal tabacco, sei un bambino in posa con la tua mamma in Piazza Grande a Bologna con i piccioni a beccare molliche di pane dei bolognesi della domenica e dei turisti Le ghette bianche con i pantaloni corti sotto al piccolo cappottino in lana cotta e alamari; le ombre allungate dal sole, il sole tra i riccioli lunghi biondi e gli occhi incuriositi verso l’obiettivo e con il bianco e nero non si può immaginare quanto sono azzurri, pezzi di cielo; con gli anni il tuo sguardo è stato un faro nei tunnel che la vita spesso ha improvvisato. Un percorso di vita insieme su due binari mai lontani, 30 anni interrotti bruscamente in un finecorsa ancora in un tunnel dal quale ti chiedo di non chiudere gli occhi su di me.

Scritto da: Catia

Ricerca altri defunti