Memories Books, i Libri dei Ricordi

Bacheca

Questo libro dei ricordi è offerto da:
Onoranze Funebri Borghi

Necrologie

Annuncio famiglia

25/06/2014

Foto

Al momento non sono stati inserite foto associate a questo defunto.
Se desideri contribuire a questo libro dei ricordi con foto in tuo possesso, ti preghiamo di contattarci utilizzando la nostra pagina Contatti

Video

Al momento non sono stati inseriti video associati a questo defunto.
Se desideri contribuire a questo libro dei ricordi con video in tuo possesso, ti preghiamo di contattarci utilizzando la nostra pagina Contatti

Donazioni

Offerte in memoria di Maria Cristina per la costruzione di una scuola in una missione Dehoniana.

Causale: Progetto Maria Cristina Longiardi

   
Inserisci un pensiero di ricordo

Inserisci un pensiero di ricordo. Se lo desideri, puoi allegare un'immagine scegliendola tra quelle proposte nel pannello "Allega un'immagine al tuo pensiero di ricordo" qui sopra*.

*Lo staff di Memories Books si riserva il diritto di vagliare il contenuto di pensieri che potrebbero essere valutati offensivi e/o lesivi della dignità del defunto.

Immagine


  Sto inserendo il commento. Attendi...

Bologna, 03/10/2018

03/10/2018 ore 17:47

Un pensiero alla mia amata prof di lettere che mi ha accompagnato dalla prima alla quinta superiore e che ancora oggi, dopo tanti anni, è non solo nei miei pensieri ma anche sostegno costante nel proseguimento del mio percorso di studi. Sarei tornata senza battere ciglio al Sabin per dire a lei, prima tra tutti, che mi ero laureata e che i suoi insegnamenti me li sono tutti tenuti stretti, quelli dal punto di vista umano più di tutti gli altri. E' stata la nostra roccia, un mentore che ci ha accompagnati con pazienza e cuore nel corso degli anni e che, anche se ormai è lontana, ci fa ancora sentire protetti sotto le sue ali. Ci sono tante cose che vorrei poterle dire di persona, tante altre per cui vorrei ringraziarla. La tengo sempre nel cuore e la ricordo col sorriso. Anche dopo tutti questi anni, grazie. E' ancora qui in qualche modo, impressa nelle vite dei suoi studenti e di chi le ha voluto bene. Un abbraccio.

Scritto da: Erika (ex 5A)

Bologna, 29/12/2014

29/12/2014 ore 22:11

Cara Prof, purtroppo ho scoperto solo da poche ore che è venuta a mancare..non sapevo nulla..che brutta notizia. :( Lei mi è rimasta nel cuore. Quando ripenso alla scuola ripenso a Lei..alle sue lezioni, alle sue risate, al suo sottile sarcasmo, alle sue battute, ai suoi saggi consigli...mi mancherà Prof. Anche se non avevo più alcun contatto con Lei, sapere che ora non c'è mi rattrista tantissimo. La voglio immaginare in Paradiso...quel bellissimo Paradiso raccontato da Dante :) un bacio e un abbraccio fortissimo! grazie di tutto!

Scritto da: Una sua ex e affezionata alunna.

Bologna, 06/10/2014

06/10/2014 ore 12:02

Grazie per come ancora oggi mi riempie il cuore di gioia e simpatia facendomi sorridere o scoppiare in una risata trasognata. La penso spesso, e mi accompagnerà sempre.

Scritto da: A.I.

busto arsizio, 13/08/2014

13/08/2014 ore 22:21

Che triste notizia,ero incredula, speravo di incontrarLa come tutti gli anni, sotto il primo ombrellone in riva al mare, nella tanto amata Cattolica.In vacanza non si parlava di storia o letteratura ma, ricordo ancora le sue confidenze e le sue speranze, ma soprattutto il grande amore nei confronti dei suoi stupendi figli,i genitori e il piccolo Alessandro..... La vorrei immaginare accanto alla sua mamma,in riva al mare,con il suo dolce sorriso che possa illuminare il cammino dei suoi cari. ..... Buon riposo signora Maria Cristina e grazie della sua compagnia.

Scritto da: patrizia

Bologna, 07/08/2014

07/08/2014 ore 12:11

Un caro abbraccio, con la consapevolezza che le opere in Terra non servono solo a migliorare se stessi, ma anche a dare una speranza ed un esempio al prossimo.

Scritto da: Pietro

Bologna, 29/07/2014

29/07/2014 ore 14:47

Cara Professoressa Longiardi, sono passati tanti anni dall'ultima volta che ci siamo viste. Tuttavia, il ricordo dei Suoi insegnamenti (al Liceo Linguistico Internazionale) in tutti questi anni non ha mai perso la sua nitidezza e negli anni, a volte anche inconsapevolmente, ho fatto tesoro dei Suoi preziosi suggerimenti. Lei e' stata davvero un'insegnante che nelle classi lascia il proprio segno ed e' con la gratitudine di allora che La saluto con un abbraccio.

Scritto da: Alessandra Aufiero

Bologna, 17/07/2014

17/07/2014 ore 18:02

Cara Cristina, mi hai dato queste righe quando ho perso la mia mamma; mi sono state di conforto. Ora le consegno a Ilaria , Damiano e Raffaella. Sei stata GRANDE. Ti voglio bene. Anna Maria Rizzi CIAO CRISTINA TU PUOI SPARGERE LACRIME PERCHE’ LEI E’ ANDATA OPPURE PUOI SORRIDERE PERCHE’ LEI E’ VISSUTA TU PUOI CHIUDERE GLI OCCHI E PREGARE PERCHE’ TORNI INDIETRO OPPURE PUOI APRIRE GLI OCCHI E VEDERE TUTTO CIO’ CHE HA LASCIATO IL TUO CUORE PUO’ ESSERE VUOTO PERCHE’ NON PUOI PIU’ VEDERLA O PIENO DELL’AMORE CHE AVETE CONDIVISO OPPURE PUOI VOLGERE LE SPALLE AL DOMANI E VIVERE NELLO IERI OPPURE PUOI ESSERE FELICE PER IL DOMANI PROPRIO A CAUSA DELLO IERI TU PUOI RICORDARLA, RICORDARE SOLO CHE E’ ANDATA VIA OPPURE ACCAREZZARE IL SUO RICORDO E LASCIARLO VIVERE ANCORA TU PUOI PIANGERE E CHIUDERE LA TUA MENTE, ESSERE VUOTO E VOLTARE LE SPALLE, OPPURE PUOI FARE CIO’ CHE LEI VORREBBE: SORRIDERE, APRIRE GLI OCCHI E ANDARE AVANTI. (anonimo)

Scritto da: Anna Maria Rizzi

Bologna, 05/07/2014

05/07/2014 ore 17:24

Cara Cristina, per quanto ci siamo incrociati più volte negli anni da colleghi, credo di averti conosciuto meglio negli ultimi mesi, rendendomi conto di condividere con te l'interesse per il canto corale e per il cinema western, rappresentato particolarmente da John Wayne; mi avevi anche detto, se ricordo bene, di possedere l'intera raccolta di Tex Willer. Insomma, l'interesse per un mondo che dava importanza all'onestà, al coraggio, a una certa idea di cavalleria, le qualità che credo di avere trovato anche in te.

Scritto da: Stefano Tampellini

sasso marconi, 04/07/2014

04/07/2014 ore 16:00

Credo di essere stata una delle sue prime allieve al Liceo Linguistico Boldrini, Sono passati molti anni da allora ma il ricordo di quella giovane Professoressa è ancora vivo in me. Mi ha fatto amare la letteratura italiana, Dante e anche la lingua latina era diventata meno antipatica..Grazie Proff per tutto questo ma soprattutto per tutto l'affetto che mi hai dato...

Scritto da: susi folli

SAN VIGILIO CIASA TERESA MARTIN, 02/07/2014

02/07/2014 ore 20:05

cara CRISTINA il sorriso della tua immagine è esattamente la gioia che tu condividevi con chi ti era accanto . ti ho conosciuto non da molto ma è bastato per apprezzare la tua disponibilita nel rendere il soggiorno di SAN VIGILIO gioioso e molto convolgente fra tutti gli ospiti . la tua voce melodiosa rallegrava le nostre S.MESSE .mancherai tantissimo ai tuoi figli e familiari .ma credi mancherai tanto anche ha noi !! ti porteremo sempre nel cuore SAN VIGILIO TI ABBRACCIA E PREGHERA PER Tè

Scritto da: LENZI BEPPE

San Pietro In Casale, 01/07/2014

01/07/2014 ore 16:44

Mi ha insegnato i valori e l'importanza della vita; ciò che è giusto e ciò che non lo è. Mi ha fatto capire che al mondo ci sono ancora persone come lei che sanno il significato di umanità e che sappiano svolgere il proprio lavoro. Lei sapeva ascoltare e dare dei consigli. Lei sapeva il giusto giudizio per ogni individuo e se posso permettermi era proprio una donna con le pa**e che non si tirava indietro davanti a nulla. Cosa posso dirle prof, grazie di ogni singola cosa che mi ha insegnato; a distanza di anni si ricordava ancora del mio tema e la ringrazio ancora del generoso complimento. Grazie prof Longiardi!!!

Scritto da: Antonia 5B 2005/2010

Baricella, 30/06/2014

30/06/2014 ore 22:19

Buonasera Prof, è veramente difficile ancora oggi pensare di non rivederla più seduta in cattedra davanti a me. Un colpo al cuore. Mi sono subito affezionata a lei, alla sua tranquillità, alla sua voglia di fare e alla sua dolcezza. è diventata da subito un esempio di umiltà, di forza e di coraggio. Era evitante come la malattia stava avendo la meglio su di lei, ma seppur barcollando lei non mollava e giorno dopo giorno veniva a scuola. La ringrazio perchè lei come persona mi ha insegnato a non mollare alla prima difficoltà, a far di tutto un'avventura! Grazie, grazie, grazie! Rimarrà un pensiero fisso, lei e il suo bellissimo sorriso. Mi mancherà tantissimo. La pallavolista, Ilaria Forni. Ps. Un grazie speciale va a figli Damiano, Raffaella e Ilaria per la loro disponibilità, che ha reso possibile la comunicazione con la prof durante quest'ultimo periodo. Prof le voglio un bene dell'anima e mi mancherà tantissimo.

Scritto da: Ilaria Forni (2ces Sabin)

Bologna, 30/06/2014

30/06/2014 ore 13:04

Troppo difficile rendersi conto di questa scomparsa, Prof.! A Lei devo la passione per la letteratura scoperta in un Liceo Scientifico e il mio modo così "troppo corretto" di scrivere. A Lei devo l'ultima pagina del mio libro e di qualsiasi altro racconto scritto finora, così come di quelli che verranno. A Lei devo il modo appassionato con cui recito un monologo sul palcoscenico. E se ogni 4 in latino oppure ogni puntiglio rappresentavano per me un'umiliazione al momento, in realtà sono le cose che L'hanno resa Grande a distanza di tempo. Grande negli insegnamenti, Grande nel saper rendere la classe un luogo di Crescita con la "C" maiuscola, come Confronto durante le famose "interrogazioni programmate". Non aveva paura di essere presa per la cattiva di turno. Sapeva già cosa ci avrebbe lasciato la Sua severità, non è così? Sapeva già che crescendo avremmo capito tutto... L'ultima volta che L'ho vista eravamo a casa Sua. Io ho continuato a darLe del Lei, anche fuori dall'aula, nonostante più e più volte mi avesse detto di chiamarLa per nome. Ma io Le davo del Lei proprio perché L'ho sempre reputata una Professoressa anche al di fuori dell'aula: per i corridoi, in gita e nelle chiacchierate a teatro. Lei non FACEVA la Prof, Lei lo ERA. E lo è ancora, nel mio come nel cuore di tutti noi ragazzi che Le dedichiamo un pensiero. Questo è solo un saluto, vero? Riabbracciamoci presto, perché il mio più grande rimpianto è non averLe detto quanto Le voglio bene. Ciao e GRAZIE!

Scritto da: Francesca Consalvi, Liceo A.B.Sabin - Maturità 2007

Bologna, 30/06/2014

30/06/2014 ore 12:47

Un ultimo saluto ad una donna coraggiosa e tenace e un abbraccio fraterno ai familiari. Lucia, una mamma della 2 Bart (Liceo Sabin)

Scritto da: Lucia Bergamaschi

Imola, 30/06/2014

30/06/2014 ore 09:29

Carissima Professoressa, vorrei lasciare un messaggio alla sua famiglia, ai suoi carissimi figli, per far loro sapere che ho un ricordo di lei profondo, solido, forte, dolce, sorridente. Ha saputo trasmettermi non solo il piacere della letteratura e della storia che con tanta passione ci insegnava, ma valori umani forti tanto da averla mia ospite d'onore al mio matrimonio (23 anni fa) e tanto da portarla nel cuore con stima e affetto. Coraggio ragazzi! Sorridete alla vita! Questo è quello che vorrebbe la vostra mamma!

Scritto da: Michela di Imola, Liceo Linguistico Internazionale

Bologna, 29/06/2014

29/06/2014 ore 19:07

"Se fosse tutto pieno il mio dimando", rispuos'io lui, "voi non sareste ancora de l'umana natura posto in bando; ché 'n la mente m'è fitta, e or m'accora, la cara e buona imagine paterna di voi quando nel mondo ad ora ad ora m'insegnavate come l'uom s'etterna: e quant'io l'abbia in grado, mentr'io vivo convien che ne la mia lingua si scerna." (Dante, Inferno - canto XV) Credo che questo sia il modo migliore per ringraziarla per ciò che ci ha regalato, mostrandole che - se anche non ero lo studente modello - ho studiato la lezione. Non mi sono mai divertito tanto a far figuracce come quando c'era lei a riprendermi con una battuta sempre pronta! Grazie per tutto quel che ci ha insegnato, di letteratura e della vita

Scritto da: Riccardo

Bologna, 29/06/2014

29/06/2014 ore 11:58

Cara Professoressa Longiardi, La ringrazio infinitamente per essere stata un importante punto di riferimento per mia figlia Arianna, che provava affetto ed ammirazione per Lei. Non potrò mai dimenticare la Sua commozione nel condividere con noi familiarila gioia dell'esame di maturità di mia figlia. Grazie di tanto Amore che è stato sicuramente e profondamente ricambiato.

Scritto da: Daniela Nesi Issamadden

via Rimondello,16 Monteveglio, 29/06/2014

29/06/2014 ore 09:17

Cara Cristina, non preoccuparti per i tuoi splendidi figli. Hai lasciato loro così tanto amore che ne potranno godere per tutta la vita. Altri amori verranno e il dolore si farà meno aspro. Per quel che mi riguarda ti dico arrivederci cara e gentile amica con le parole del poeta J. Donne: "..any man's death diminishes me, because I am involved in mankind. And therefore never send to know for whom the bell tolls; it tolls for thee". Ti abbraccio

Scritto da: Mariabruna Giampieri

Anzola Dell'Emilia (Bo), 28/06/2014

28/06/2014 ore 23:34

Sono gocce di memoria Queste lacrime nuove Siamo anime in una storia Incancellabile Le infinte volte che Mi verrai a cercare nelle mie stanze vuote Inestimabile E' inafferrabile la tua assenza che mi appartiene Siamo indivisibili Siamo uguali e fragili E siamo già così lontani Prof le dedico queste parole che sono state scritte dalla mia cantante preferita (Giorgia) la canzone si chiama gocce di memoria e la voglio dedicare a lei, mi mancherà un casino, oggi è stata durissima per me e per tutte le persone che le volevano bene, continuerò a cantare per lei e a ricordarsi di come sbuffava quando presentavo i pezzi, grazie mille prof per tutto e per avermi fatto sempre cantare a fine anno, mi mancherà un casino, le voglio molto bene prof, sarà sempre con me e con il mio cuore e canterò per lei, sempre. Federico Lambertini

Scritto da: Federico Lambertini

GRANAROLO , 28/06/2014

28/06/2014 ore 19:28

Sono la mamma di un ex alunna diplomatasi nel 2010; alla notizia della sua scomparsa ho provato un profondo dolore. La ricordo come una persona decisa,forte, autorevole, allo stesso tempo accogliente e disponibile per i suoi ragazzi, che seguiva con impegno e dedizione. Raramente si incontrano persone così per questo oggi è una giornata triste e dedico questo pensiero ai suoi familiari dicendo che sono stati fortunati ad averla accanto, e sono sicura che li sosterrà anche da lassù, dando loro forza e coraggio che di certo non le mancavano. Buon viaggio ! Annamaria Albertazzi

Scritto da: Annamaria Albertazzi

Bologna, 28/06/2014

28/06/2014 ore 18:00

Cara prof... che emozione aprire questa pagina e vederla sorridente, come a scuola tanti, tanti anni fa. Ho sempre coltivato il sogno che un giorno mia figlia fosse tra le sue studentesse, non mancava molto... Grazie per tutto quello che mi ha insegnato. La ricorderò sempre con tanto, tanto affetto.

Scritto da: Monica, Liceo Linguistico Internazionale

bologna, 28/06/2014

28/06/2014 ore 14:11

Cara professoressa, lei è stata fino all'ultimo una donna fortissima, ha sempre combattuto e non si è mai arresa. Anche se è stata poco con noi rimarrà per sempre nei nostri cuori. 3A 2013/14 liceo sabin

Scritto da: classe terza a

mantova, 28/06/2014

28/06/2014 ore 10:18

Cara Cristina, per anni ci siamo confrontate, sempre scoprendo il valore e la ricchezza della diversità, nella sala insegnante del Liceo Linguistico. Anni di crescita, di ascolto, di semina.Sapendo che non sempre al seminatore è dato di voltarsi a vedere il buon raccolto. "sentitemi vicino e parlatemi ancora", dice Agostino e in quelle parole ti ritrovo con dolore, tenerezza e nostalgìa. Vedi, amica cara,come anche adesso stai seminando. Ti sia lieve la terra.

Scritto da: Elia Malagò

Bologna, 28/06/2014

28/06/2014 ore 10:07

Ciao Cristina! Mi piace salutarti così come facevamo quando ci incontravamo casualmente in parrocchia o per la strada! Ti ho conosciuto a Cogne e ricordo con simpatia tutto il lavoro che facevi per allestire spettacoli teatrali cui ho anche io ho partecipato! A volte preferivi, alle gite proposte, l’elaborazione di recite per bambini e commediole satiriche per adulti! Abbiamo parlato insieme e ti ho chiesto consigli didattici! Sei sempre stata molto disponibile! Ci siamo poi perse di vista ed ho saputo casualmente della tua malattia! Sono certa che adesso riposi nella pace del Signore e sei felice e sorridente. Continua a proteggere da lassù i tuoi ragazzi che hai cresciuto con amore e con passione e il tuo nipotino Alessandro! Nicoletta

Scritto da: Nicoletta Costanzini

Bologna, 28/06/2014

28/06/2014 ore 00:49

I nostri piccoli occhi guardavano con timore una forza sovrumana, due lenti spesse lasciavano trapelare uno sguardo acuto, colmo di vitalità. Poi venne la nostra volta. E allora quella espressione dura, quella voce che non potevi non sentire, divennero nostre, familiari. Un fiore fragile ma che tra le rocce continuava a lottare per vivere. Un albero che con le sue ampie fronde ci teneva stretti a sé. Chiunque si sarebbe incantato ad ascoltarla. Io ero ammaliata dalla sua conoscenza, dalla sua umanità, dalla sua forza. E di tanto in tanto tutta la tenerezza veniva a galla, riempendo il cuore di un sentimento languido. Voglio ricordarla così. Una rosa bianca dalle spine verdi. I tuoi occhi si sono chiusi ma la nostra mente rimarrà spalancata grazie a te. Un pensiero piccolo in confronto alla grandezza della nostra professoressa di lettere. Ci ha trasmesso il vero amore per la cultura e lo porterò sempre con me. Un arrivederci questo, per poter ancora cantare insieme un giorno.

Scritto da: Ilaria Mattei (ex 5D PNI)

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 23:13

Ciao Cristina , Fa male pensare che un’Amica come Tè non sia più fisicamente con Noi. Per dare una consolazione a chi Ti ha frequentato e Ti ha Ammirato ed apprezzato, voglio pensare che anche in cielo avessero estremamente bisogno della Tua geniale organizzazione e per questo ci hanno privato della Tua compagnia prima del tempo. Cristina hai seminato bene, ed il tuo seme ha dato degli ottimi frutti, ora ognuno di noi, può attingere dai ricordi che ci hai lasciato, per camminare un po’ più sereno nel difficile sentiero della vita. Grazie per quello che hai fatto per Noi Per sempre i tuoi piccoli amici Aldo, Luigi, Lara e Giovanni

Scritto da: Giovanni Albanelli

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 22:41

Ciao Prof, quando ho saputo che ci aveva lasciato ero in ufficio e mi è venuto un groppo in gola che non può nemmeno immaginarselo. Solo un paio di mesi fa ci eravamo visti al Sabin perchè, appena saputo che ultimamente la sua malattia era peggiorata, ero corso a salutarla. Non credo di averle mai detto apertamente quanto lei sia stata importante per me e per il mio percorso di crescita. Ma sicuramente gliel'ho fatto capire, e questo lo dimostra la bella intesa che c'è sempre stata tra di noi. Grazie di tutto prof, è stato un piacere e un onore averla incontrata.

Scritto da: Gianluca Frassoldati

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 22:13

Ricorderò sempre con tanto affetto la professoressa Longiardi per la sua simpatia e le sue qualità, ma soprattutto perchè è stata una persona fondamentale nel percorso scolastico e nella crescita di mio figlio Gianluca. Simonetta Frassoldati

Scritto da: Simonetta Frassoldati

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 21:07

Ehi buonasera prof, è stato bello ma soprattutto una fortuna averla conosciuta, lei ci ha aiutato a crescere anche se non è stata con noi molto tempo. Non finiremo mai di ringraziarla per quello che ha fatto. Soprattutto per la festa di fine anno da lei organizzata, è stato divertente e bello avervi partecipato, sarà sicuramente un'esperienza che non dimenticheremo mai. Inoltre un grazie va anche ai suoi figli: Damiano, Raffaella e Ilaria che hanno reso possibile la comunicazione con lei anche nell'ultimo periodo. Arrivederci prof, ci vediamo a settembre.

Scritto da: Maria Grandi, Giulia Bolivetti (2ces)

Anzola Dell'Emilia, 27/06/2014

27/06/2014 ore 19:37

Sarà dura senza di te al Sabin, sarà dura per tante cose e anche per me, perchè forse anche una parte di me se ne va, grazie prof per la fiducia che mi ha dato, grazie per le belle parole che ha sempre speso su di me e sul mio carattere, grazie per avermi fatto cantare alla festa del Sabin e per avermi fatto diventare quello che sono oggi, un uomo migliore, grazie davvero di cuore e so che lei resterà sempre nel mio cuore, mi dispiace di non averla salutata a dovere, mi mancherà prof, mi mancherà tantissimo, d'ovunque sia le voglio molto bene, ciao. FL

Scritto da: Federico Lambertini

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 19:19

Cara Cris, ti penso e continuerò a pensarti sempre specialmente quando, la sera, affacciandomi al balcone vedrò la tua finestra....vuota. Mi manchi

Scritto da: Renata Ballestri

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 19:08

La prima volta che abbiamo incrociato gli sguardi è stato un noioso, solito giorno di scuola. Mi hai sorriso, guardavi me, e ho pensato 'forse con lei mi troveró bene!'. Poco tempo dopo le prime parole che mi hai detto sono state 'Ghedini tu non stai bene, sei matta, fatti vedere da uno bravo..'. Ho pensato 'nooo, non le piaccio!peró è sincera..'. Da quel giorno sono impazzita per cercare di piacerti, ti sorridevo come mai prima, quando parlavamo cercavo di esprimermi al meglio, e so che te ne accorgevi perche mi guardavi e mi sorridevi come una mamma che vuole rassicurare il suo cucciolo che sta muovendo i primi passi..purtroppo nell'anno in cui ti ho frequentata non ero abbastanza matura da saperti seguire del tutto, non ho imparato da te tutto quello che avrei potuto perchè ero piu immatura e superficiale di quanto non sia ora e non so cosa darei adesso per un tuo 'senti Ghedini..' Seguito da milioni di frasi che volevano solo aiutarmi, tu volevi solo il meglio per tutti noi, per questo nonostante la tua severità non hai mai offeso nè denigrato nè sminuito nessuno, eri forte si, ma allo stesso tempo dolcissima..vorrei abbracciarti forte adesso che, a distanza di tempo, ho capito chi sei e quanto sarebbe bello poter essere una tua allieva per tutta la vita.. Mancherai sempre per sempre a chiunque ti abbia anche solo incrociato una volta, abbraccio fortissimo i tuoi figli e voglio dire loro che devono cercare il piu possibile di restare uniti loro tre, lo so che questa è la situazione peggiore della vita, il momento che si spera non arrivi mai, ma la vostra mamma è stata qualcosa di incredibilmente forte e irripetibile, vi abbraccio veramente forte e vi ringrazio per aver reso Cristina una donna migliore, siete stati anche voi, i suoi Tesori piu grandi.

Scritto da: Sabrina Ghedini

Bologna , 27/06/2014

27/06/2014 ore 18:46

La triste notizia ha sconvolto tutti, il senso di vuoto che ci invade è inimmaginabile. Purtroppo quando accadono queste cose non si trovano nemmeno le parole adatte, il dolore invade la mente e i ricordi tornano a galla, taglienti. Ma la cosa più importante in questi momenti è conservare il ricordo di un avvenimento bello, che faccia sorridere. Prof, di questi momenti i suoi alunni, i suoi colleghi e soprattutto i suoi cari ne hanno tantissimi, è per questo che il vuoto che lascia è enorme. Spero che ovunque lei sia, non smetta mai di fare ciò che amava fare sulla terra, cioè aiutare le persone e stupire tutti con la sua creatività e fantasia. Ci mancherà tantissimo Con affetto Alessia

Scritto da: Alessia Bertocchi

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 18:43

Sei stata per me, più che un'amica, una sorella....una persona veramente importante e ora mi manca tanto la tua presenza, le tue parole, la tua dolcezza. Sono certa, però, che continuerai a sorridere e a restare vicina a tutti noi che ti abbiamo voluto un bene immenso. Daniela,Marco,Andrea,Luca

Scritto da: Daniela Azzaroni

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 18:06

Cara Prof, anche se il tempo non ci ha dato modo di approfondire la nostra conoscenza, dai pensieri che ho potuto leggere su di lei, mi immagino che sia stata una persona davvero speciale per tutti. Giacomo (2 Bart)

Scritto da: Giacomo Morigi

Castelmaggiore, 27/06/2014

27/06/2014 ore 17:39

Cara Cristina ti auguro un buon cammino. Tu avevi fede , forza e coraggio e sempre il sorriso sulle labbra sei e sarai per sempre un esempio per me.

Scritto da: Paola Regazzi

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 17:26

Amavi i tuoi ragazzi, tutti i ragazzi a cui preparavi con tenacia una scuola fatta non solo di Letteratura e Storia ,che tu rivelavi a loro riuscendo a raggiungere le pieghe più profonde, ma anche una scuola fatta di musica, danza ,incontri, valorizzazione delle competenze e delle passioni...perché tu Cristina ci ha davvero insegnato il profondo significato del vivere con passione, assaporando tutto, fino all'ultimo respiro, credendo nel senso ultimo di tutte le cose . Ogni volta che mi incontravi in corridoio negli ultimi mesi mi chiedevi di pregare per te, con te......continua tu per tutti noi...

Scritto da: Gloria Gandolfi

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 17:09

"Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede" San Paolo. Troppo presto, carissima Cristina, hai terminato il tuo cammino terreno! Ti abbiamo stimato e ammirato per la tua esperienza e competenza, per la tua attenzione educativa, paziente e affettuosa verso tutti gli studenti, per la tua forza d'animo, il coraggio con cui hai affrontato questa prova terribile: la malattia ti ha vinto, ma la morte non ti ha sconfitto perché non ti dimenticheremo mai, Maestra e amica! Mariella Rubini

Scritto da: Maria Concetta Rubini

Castello di Serravalle, 27/06/2014

27/06/2014 ore 17:05

Le parole non bastano. Sei stata punto di riferimento, maestra, modello. In quegli anni la mia forza, la mia casa. Così invincibile... mentre ora è tutto così surreale prima, e vuoto poi. Ti porterò sempre con me, sarai "per sempre presente". GRAZIE.

Scritto da: Chiara Lenzi

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 16:54

Bologna 27 giugno "Un angelo è volato nel cielo cantando il dolce canto di: "AWAY IN A MANGER" e i coristi stettero in ascolto di quel meraviglioso sacro canto". Ciao Cristina. Anna Lippi

Scritto da: Anna Lippi

bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 16:40

Cara prof anche se é stata con noi per poco tempo la ricorderemo sempre per il suo esempio di forza di volontà , passione e dedizione. Con affetto Anna e camilla (2^Bart)

Scritto da: camilla giorgi Anna russo

San giovanni in Persiceto, 27/06/2014

27/06/2014 ore 16:13

Vuoto. l'unica parola che rende tutto questo. Chi si scorda quando passava davanti alla nostra classe e impeccabilmente non le mancava un saluto, una parola o una frase, o quando la vedevamo a scuola nell'ultimo mese, affaticata ma sempre li, come faceva da 15 anni. Verso la fine della scuola mi telefonò per sapere se andasse tutto bene per lo spettacolo di fine anno e per far ristampare alla Galilea quel foglio delle attività svolte dal Liceo, andato perso. Quella è stata l'ultima volta che l'ho sentita. Il suo "in bocca al lupo" che mi fece per gli esami risuona nella mia testa, come se fosse ancora qua per dirmelo. E' stata un'esempio per tutta la comunità scolastica, come prof.ssa e, soprattutto, come persona. Domani saremo li con lei per il suo ultimo viaggio. Con immenso affetto, Andrea.

Scritto da: Andrea Zoccadelli

San Lazzaro di Savena, 27/06/2014

27/06/2014 ore 15:54

Cari Damiano, Ilaria, Raffaella, eravamo in attesa di incontrarci in agosto a S. Vigilio, quindi la notizia ci ha davvero colpiti e sconvolti. Leggendo i pensieri di chi ci ha preceduto su questa pagina, si ha la conferma di quanto vostra madre fosse amata e apprezzata sia nell'ambiente professionale che nella vita di ogni giorno. La fede che vi ha sempre accompagnato vi sorreggerà in questo difficile momento. Vi abbracciamo.

Scritto da: Gina, Paolo Frabetti

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 15:53

Cara Prof., mi ricordo ancora tutte le volte che mi ritiravi il compito perchè mi scoprivi copiare, e degli 1 che prendevo nelle versioni di latino, ma eri una delle poche professoresse con cui c'era affetto e rispetto vero. Riposa in pace. Eugenio - 5A 2005

Scritto da: Eugenio Fanari

Ozzano dell'Emilia, 27/06/2014

27/06/2014 ore 15:31

Cara Maria Cristina, purtroppo non ho avuto il piacere di conoscerti ma sono un amico dei tuoi figli, di Damiano, Ilaria e Raffaella, basta vedere come li hai educati e con quali sani princìpi li hai cresciuti per dirti che hai fatto un bellissimo lavoro, sono sicuro che dal cielo saprai lo stesso guidarli e proteggerli.

Scritto da: Diego Rosatti

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 15:10

Cristina, ti ho visto stanca in queste ultime settimane ma tenace e combattiva, come sempre, come quando ti ho conosciuta per la prima volta al Sabin. Mancherai molto a tutti noi colleghi: la tua ironia sorniona, i canti, l'organizzazione della festa di fine anno e delle gite, le biro colorate e strambe, le borse fatte a mano. Mancherai molto ai tuoi cari. Ma l'esempio che hai dato loro e a noi tutti non si potrà dimenticare. Un abbraccio ai tuoi figli e a te, ovunque tu sia.

Scritto da: Anna Lovaglio

bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 14:55

sono il papa' di erika romagnoli una allieva della 5 a dello scorso anno della prof longiardi sono vicino alla famiglia perche la prof era una persona speciale sempre con il sorriso e sempre presente con noi genitori e con i ragazzi io l'ho conosciuta nei colloqui e all'andata e al ritorno delle innumerevoli gite dove la prof ha portato i ns ragazzi la portero sempre nel mio cuore

Scritto da: romagnoli marco

bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 14:50

NON DIMENTICHERò MAI I TUOI DOLCISSIMI MANUFATTI NATALIZI CHE ANCORA CONSERVO. MI MANCHERà LA TUA SPLENDIDA INSUPERABILE INTERPRETAZIONE DI "AWAY IN A MANGER".LASCI UN GRANDE VUOTO NELLA CORALE S. PAOLO, MA SO CHE LO RIEMPIRAI CON IL CANTO CHE FARAI NEL CIELO INSIEME AGLI ANGELI. SONIA

Scritto da: sonia ferrari

Castel Maggiore , 27/06/2014

27/06/2014 ore 14:23

Conservo ancora la lettera che ha scritto a tutti noi della classe, (Liceo Linguistico internazionale di Bologna) quando ci ha lasciato per andare ad insegnare in un altro istituto, così come conserverò per sempre nel cuore il suo ricordo e l' amore per la letteratura e la storia che mi ha trasmesso..... Vi sono vicina in questo momento di grande dolore anche se sono certa che Lei sarà sempre al vostro fianco.

Scritto da: Michela Alberghini

Bologna - via de'Buttieri 13 CP 40125, 27/06/2014

27/06/2014 ore 14:19

Carissimi Damiano, Ilaria, Raffaella, Che emozione aprire questa pagina e vedere il viso sorridente e fiducioso della vostra mamma! Così la voglio ricordare: generosa, solare, attenta agli altri, affettuosa....Sono lontani i tempi del Linguistico ma ben presenti nel mio cuore. Ci ritrovammo qualche anno fa al Sabin ...che gioia! Non aggiungerò altre parole a quelle meravigliose che ho appena letto e il pensiero di San Agostino ci conforta in questo atroce momento. Il tempo, nostro nemico - amico, vi aiuterà anche lui a soffrire meno , a cogliere nell'amore ricevuto, nei preziosi insegnamenti della vostra mamma, nei meravigliosi e unici ricordi di vita quotidiana insieme a lei, a trovare la serenità che voleva fortissimamente per voi. Un abbraccio affettuoso a tutti e tre. Colette Moreau

Scritto da: COLETTE MOREAU

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 12:59

IO SARÒ SEMPRE CON TE CREDEVO CHE SARESTI STATA CON ME MENTRE GIORNO D DOPO GIORNO AVREI TRACCIATO IL SENTIERO DELLA MIA VITA. CREDEVO CHE DOPO OGNI FATICA TI AVREI GUARDATO NEGLI OCCHI E TU, DOPO UN SORRISO, AVRESTI ALZATO I PUGNI E SICURA MI AVRESTI DETTO:" GRINTA! CATTIVA! TIRA FUORI LE UNGHIE!" E POI CON UNA CALDA CAREZZA MI AVRESTI SUSSURRATO DOLCEMENTE: "TI VOGLIO BENE, NON SAI QUANTO!" PER QUANTO L'ANGOSCIA MI RENDA CIECA E SCHIAVA DELLA TUA MANCANZA, SO CHE SEI DAVANTI A ME A FARMI LUCE PERCHÉ IO NON CADA DAVANTI ALLE OMBRE DELLE MIE PAURE. E COME UN VENTO LEGGERO, MA SICURO SENTO GUIDARMI NELLA NOTTE DEL MIO CUORE LA TUA VOCE CHE MI BISBIGLIA: "IO SARÒ' SEMPRE CON TE"

Scritto da: Ilaria

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 12:47

Sei stata una di quelle poche persone che vale davvero la pena di incontrare, una di quelle che si portano sempre accanto, ovunque, perchè si scelgono come punti di riferimento, come guide, come amiche. Posso solo ritenermi fortunata, anzi di più. Di più, perchè non hai mai risparmiato un rimprovero, come non hai mai lesinato un sorriso. Eravamo una classe che non ti piaceva particolarmente, troppo competitiva, falsa per certi versi, mentre a te erano proprie la trasparenza e l'umiltà, e il tuo sottile sarcasmo segnava le lezioni di vita che provavi a lasciarci. Adoravi la vitalità, la cultura, la curiosità, e questo ci fece avvicinare, perchè adoravo sentirti spiegare e ti divertiva vedermi coinvolta in diecimila cose, anche quando proprio non facevano per me. Mi arricchivi con il confronto e mi appagavi con le tue lusinghe, dandomi forza e sicurezza. Con il tempo nacque l'affetto, che mostrasti apertamente con il tuo sostegno durante quelli che, all'epoca, erano i miei giorni piú difficili, in cui avrei dovuto mettermi alla prova per finire una fase importante, che mi avrebbe poi portata al mondo degli adulti. Così lasciasti pure la tua meritata e auspicata vacanza per essere lì, presente anche quel giorno. "Sì beh, sono venuta a sentire come andavano un po' tutti i miei ragazzi" dicesti, ma con egoismo sentivo che non era così, e mi riempì di emozione il tuo abbraccio in lacrime all'uscita dal mio esame. È stato bello sentirti vicina anche dopo, pur vedendosi meno. Poi è venuto il tempo in cui ero io a rimproverarti perchè anche se eri lì "non mi volevi disturbare". Ma quale disturbo. Io che ti ringrazio e ti ringrazierò sempre. Grazie delle lezioni, dei consigli, delle risa, dell'affetto, della gentilezza e della dolcezza che mi portavi. Ecco il mio ultimo tema per te, che non era previsto, ma spero ti arrivi, ovunque sei.

Scritto da: Arianna Issamadden

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 09:31

Se mi ami non piangere! Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo, se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento in questi orizzonti senza fine, e in questa luce che tutto investe e penetra, tu non piangeresti se mi ami. Qui si è ormai assorbiti dall'incanto di Dio, dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza. Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli al confronto.Mi è rimasto l'affetto per te: una tenerezza che non ho mai conosciuto. Sono felice di averti incontrato nel tempo, anche se tutto era allora così fugace e limitato. Ora l'amore che mi stringe profondamente a te, è gioia pura e senza tramonto. Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi, tu pensami così! Nelle tue battaglie, nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine, pensa a questa meravigliosa casa, dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme, nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell'amore e della felicità. Non piangere più, se veramente mi ami! (Sant'Agostino) Tua amatissima figlia Ilaria

Scritto da: Ilaria Montanari

bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 08:41

Abbiamo conosciuto Cristina a san Vigilio di Marebbe, durante le vacanze estive.La sua creatività la esprimeva negli spettacoli che proponeva a grandi e piccoli, favole in musica che curava con attenzione e fantasia .Purtroppo non sempre le favole finiscono con un lieto fine: ricordo che rimasi colpita dalla consapevolezza con cui aveva affrontato il male, dalla fede che la sosteneva e dall'amore con cui proteggeva i suoi cari .Vi siamo vicini con affetto

Scritto da: Franca,Luciano,Matteo,Laura e Fabio Miglio

bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 01:04

E con un bacio voli via! L' angioletto ti ha preso in braccio e ti ha portato nella casina di Gesu'.Da la' mi saluterai e io ti mandero' tanti tanti bacini. il tuo nipotino Alessandro

Scritto da: alessandro

Bologna, 27/06/2014

27/06/2014 ore 01:00

"Non piangete la mia assenza, sentitemi vicino e parlatemi ancora. Io vi amero' dal cielo come vi ho amati sulla terra". (S. Agostino) Ti ameremo per sempre, Damiano, Raffaella, Ilaria

Scritto da: Damiano, Raffaella, Ilaria

Ricordami le ricorrenze

Longiardi Maria Cristina

Cliccando sul link sottostante verrai informato tramite email in occasione delle ricorrenze del defunto. La prima volta che ti registri su questo sito usando una determinata mail, ti verrà inviata una mail di conferma. Se in seguito ti registrerai con la stessa email per altri defunti, non ti verrà piu' inviata una mail di conferma.

Inserisci la tua email: