Memories Books, i Libri dei Ricordi

Bacheca

Necrologi, Anniversari e Ricorrenze
Non è stata ancora inserita alcuna necrologia per questo libro di ricordi.
Informazioni sulla cerimonia

Celebrazione del Santo Rosario


Data e Ora: 26/01/2024 ore 18:00

GENOVA (GE )

Luogo: IST. PAVERANO DON ORIONE

Indirizzo: VIA CELLINI 22


Celebrazione del Funerale


Data e Ora: 27/01/2024 ore 14:30

Luogo: ISTITUTO

Album della Vita Foto
Al momento non sono stati inserite foto associate a questo defunto.
Se desideri contribuire a questo libro dei ricordi con foto in tuo possesso, ti preghiamo di contattarci utilizzando la nostra pagina Contatti
Ricordami le ricorrenze

MIELE BARBARA MARIA

Cliccando sul link sottostante verrai informato tramite email in occasione delle ricorrenze del defunto. La prima volta che ti registri su questo sito usando una determinata mail, ti verrà inviata una mail di conferma. Se in seguito ti registrerai con la stessa email per altri defunti, non ti verrà piu' inviata una mail di conferma.

Inserisci la tua email:

Ringraziamenti

I familiari ringraziano anticipatamente tutti coloro che parteciperanno alla cerimonia funebre
e tutti coloro che scriveranno con affetto un Pensiero di Ricordo.

Inserisci un pensiero di ricordo

Inserisci un pensiero di ricordo. Se lo desideri, puoi allegare un'immagine scegliendola tra quelle proposte nel pannello "Allega un'immagine al tuo pensiero di ricordo" qui sopra*.

*Lo staff di Memories Books si riserva il diritto di vagliare il contenuto di pensieri che potrebbero essere valutati offensivi e/o lesivi della dignità del defunto.

Immagine


  Sto inserendo il commento. Attendi...

Pensieri di Ricordo (37)
Genova, 03/03/2024 16:02

03/03/2024 ore 16:02

Ciao Nonna, stiamo portando Pupetti sulla neve per la prima volta. Siamo in Trentino a Vigo di Fassa. Un giorno le faremo prendere il maestro per imparare a sciare. Ricordi che incubo quando dovevo imparare io? Eravamo a Limone. Anche ieri tra tutti abbiamo passato momenti complessi. Però gli inverni di trent’anni fa non esistono più, ma per me questo rimane il più freddo e cupo. ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

GENOVA, 02/03/2024 08:45

02/03/2024 ore 08:45

Finché avrò modo e me lo permetteranno continuerò a scriverti. Sicuramente a breve verrò al cimitero Nonna, oggi parlo con mia madre e vediamo di organizzarci. Ti posso dire che non riesco ancora a comprendere che cosa è successo. La velocità con cui tutto è successo purtroppo è stata troppo elevata, almeno per me. Non mi piace ne il per sempre ne il classico non ti dimenticherò mai, preferisco impegnarmi quotidianamente a trovare una soluzione per fare in modo che tu sia comunque presente. La vita comunque sa fare così tanta pietà quasi da perdere significato. Ho caricato l'orologio come ogni sabato mattina. Ti chiedo solo un segno, qualora davvero esista la possibilità che con la tua anima possa osservarci, ascoltare o vederci senza che noi possiamo accorgerci. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 01/03/2024 08:27

01/03/2024 ore 08:27

Nonna, si va a momenti, se in alcuni momenti non penso è come se me ne facessi una colpa. In fondo è un modo per non lasciare andare via. Stamattina ascoltavo la radio e hanno parlato del bagaglino. Quanti sabati sera abbiamo fatto a guardarlo con il nonno? È passata una vita forse due e voi non siete più qui, ma è anche vero che tutto il resto rimane. Forse è destino di essere nonni partecipare alle vite dei nipoti nel loro momento migliore dove non si pensa, ma si vive l’attimo presente e quindi la vera essenza della nostra esistenza. Grazie allora! Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 29/02/2024 08:25

29/02/2024 ore 08:25

Ciao Nonna oggi è il giorno dell’anno bisesto. Così come il nonno, anche tu sei andata via in un anno bisestile. Ieri ho iniziato a comprare i voli per il viaggio di nozze, andata per il Giappone e ritorno da New York… tentiamo il giro del mondo in 3 settimane. Il tutto viene fatto con un alone di qualcosa di triste e malinconico in sottofondo. Aiutami nonna, magari girando il pianeta ci sarà un luogo dove possiamo essere un po’ più vicini.

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 28/02/2024 08:21

28/02/2024 ore 08:21

Ciao Nonna, la prima cosa che ho pensato di fare è cercare di evitare il dimenticatoio. Vero è che vivrai anzi con il nonno vivete e vivrete nei nostri ricordi, non abbiamo altri mezzi, ma è anche vero che bisogna fare attenzione, dato che la vita quotidiana assorbe tutte le energie, a non dimenticare nulla. Ieri è iniziata la fine dell’ultimo atto. La casa di famiglia. Mia madree la Lully, solite signore, faranno in modo che questo dolore e tutti i sacrifici di oltre 70 anni non siano vani. Ti abbraccio

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 27/02/2024 06:45

27/02/2024 ore 06:45

Buongiorno Nonna, oggi è una giornata particolare per via della casa. A prescindere ho iniziato a lasciare correre, di tutto questo non ho potuto evitare nulla sia per natura che per mancanze economiche. Ti posso assicurare che se fosse dipeso da me staremmo pensando a cosa mangiare al mio compleanno. Non è così, metterò al tuo posto pupetti e niente di più. Io sono certo che tu capiresti non ti offenderesti mai, ma devo andare avanti e sopravvivere convivendo con il pezzo più felice della mia vita che se n'è andato e la porta di casa dei nonni che si è definitivamente chiusa. La vita parte benissimo, poi però è un insieme di delusioni e situazioni in cui uno si deve districare avendo qualche gioia, di cui alcune immense, ma comunque sporadiche. Aiutami tu a continuare a scrivere come una volta. Grazie

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 26/02/2024 08:39

26/02/2024 ore 08:39

Ciao Nonna, oggi piove e sono dovuto correre al lavoro… ieri non me la sono sentita di venire, ma verrò molto presto al cimitero. Anche se venire non è che sia proprio bellissimo, verrò sicuramente un giovedì mattina e verrò anche prima. Il giovedì era il giorno del cimitero e tale rimarrà. In fondo ti sei trasferita lì e non puoi rispondere ma sicuramente puoi ascoltare. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 25/02/2024 09:48

25/02/2024 ore 09:48

Nonna oggi è un mese che mi/ci hai lasciato. Ancora credo fortemente che tu abbia fatto una frittata, ma questa volta non è riparabile. Hanno messo la tua lapide a Staglieno, verrò presto a trovarti, sarei dovuto venire oggi, però mia madre non riesce e io da solo non so se me la sento. Ci penso ancora un attimo. In ogni caso verrò sicuramente durante la paternità che mi hanno concesso nelle prime due settimane di marzo. Ora vorrei attenuare un po il dolore, perciò mi concentrerò sull'organizzazione del viaggio di nozze. Mi manchi

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 24/02/2024 08:51

24/02/2024 ore 08:51

Ho appena preparato pane e pizza, ho usato la ciottolosa blu, dato che mi avevi dato le ciotole dello stesso servizio, con le quali stiamo svezzando pupetti. Un pezzettino della mia Nonna in ogni pezzettino della giornata c'è sempre. Pare sia questo il modo per mantenerti in vita, purtroppo però non mi è sufficiente. Proseguiamo Nonna proseguiamo. Non posso fare altrimenti. Ah ho deciso di invitare "l'Anna" al matrimonio. Credo sia giusto così dato che la meta era stata scelta anche in funzione della tua presenza. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 23/02/2024 06:06

23/02/2024 ore 06:06

Nonna grazie di venirmi a visitare tutte le notti in sogno. La vendita della casa è un incubo per me. Infatti nel sogno sei arrivata subito a metterci una pezza. Ora mi alzo e faccio le pulizie come facevamo sempre. Ho preso il binocolo del nonno. Questo avrei dovuto prenderlo prima. Da domani che è sabato proverò ad usarlo. Ciao Nonna e grazie

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 22/02/2024 08:31

22/02/2024 ore 08:31

Ciao Nonna, la tua vicina di sopra fa sul serio per acquistare la casa. Un tormento per noi. Avrei dovuto comprare io il piano di sopra, ma sono povero pieno di debiti e per questo subirò e subiremo questo proseguimento di lutto. In ogni caso dal 26 dicembre non ho più avuto il coraggio di entrare e probabilmente non lo farò mai più perché porterò con me il ricordo di noi tutti a casa della Nonna.

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Arenzano, 21/02/2024 08:21

21/02/2024 ore 08:21

Nonna, ieri sera pensavo agli ultimi momenti e al fatto che la tua vita si sia conclusa (molto male purtroppo e immeritatamente a male a mio parere). Mi viene sempre questa crisi dove mi manca l’aria, mi assilla la tua assenza nel futuro. Oggi vado dal dentista, tutti i miei denti che avevamo curato mi si stanno rompendo. Il tempo passa e ne è passato tanto, però io preferirei che tu fossi rimasta con noi. Ora al tuo posto a tavola siederà Pupetti. Conserva il fiore che hai portato con te.

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 20/02/2024 08:22

20/02/2024 ore 08:22

Nonna, oggi vorrei dirti che quello che mi fa paura e mi crea un senso di angoscia è dover proseguire senza di te. Tu ti sei fermata, il nonno si è fermato prima, ma con la tua mancanza è tornato per fermarsi del tutto anche lui. Tra poco avrò 38 anni, ho un matrimonio davanti e una figlia da crescere nel migliore dei modi, tappe straordinarie e comuni, ma da fare con le mie gambe certamente, ma mi crea sconforto la vostra assenza. Del resto fino ad oggi in ogni tappa eravate presenti entrambi o comunque eri presente tu che portavi anche il suo riflesso. È la vita lo capisco, ma non è che se funziona così allora vada bene. Troveremo una soluzione, ma questo senso negativo mi rimane. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 19/02/2024 08:29

19/02/2024 ore 08:29

Nonna ho preso anche il tuo ferro da stiro. Insomma tutto quello che potevo recuperare l’ho portato a casa. Hai preso tante cose con le raccolte punti, ma purtroppo non è tutto tenibile per noi. Mi farò dare una macchina da cucire e il tuo asse da stiro e cercherò di aiutare pupetti come tu hai aiutato me. Grazie Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 18/02/2024 12:40

18/02/2024 ore 12:40

Nonna oggi breve e conciso, mangiamo per l’ultima volta il tuo super sugo e appenderò qualche piatto di Copenaghen con Ferruccio. Ecco il sugo io lo faccio, ma non come te. Questo non me lo hai insegnato non abbiamo fatto in tempo. Mi manchi

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 17/02/2024 12:54

17/02/2024 ore 12:54

Nonna, la saga continua, la tua casa è immantenibile e per me è complesso spostarmi, ma penso lo sia anche per le figlie. A questo punto credo sia messa in vendita e probabilmente la vicina di sopra sarà la candidata. Vedi Nonna, quando la porta di casa dei nonni si chiude per l'ultima volta è un'esperienza durissima per me. Non so più dove aggrapparmi, anche se so che tutte le notti vieni a visitarmi in sogno con il nonno, mi aiuta, ma non basta.

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 16/02/2024 08:20

16/02/2024 ore 08:20

Nonna ho preso il barometro e l’orologio. Lo caricherò ogni sabato mattina come facevate te e il nonno. Ho recuperato qualche lenzuolo i piatti di Copenaghen (non tutti) e mi sono tenuto il tuo Borsellino e il cappello del nonno. Invece ho deciso di sposarmi con l’orologio da polso che regalasti tu al nonno quando vi fidanzaste. Quando ho fatto questa scelta, miracolosamente è ripartito. Credo sia opera vostra. Pertanto grazie per questa opportunità. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 15/02/2024 08:23

15/02/2024 ore 08:23

Nonna la cosa terribile è anche la tua casa, onestamente non me ne sto occupando sono egoista nei confronti di mia madre e mia zia, ma io non ne ho proprio coraggio ne forza. Stanno facendo tutto come volevi tu e come pensavi tu. Ma è dolorosissimo credimi. Siamo nati e cresciuti tutti in quella casa. È tua da 70 anni e viene cancellato tutto. Se dovessi descrivere l’inferno racconterei dal 27/12/2023 in poi. Controllaci, come sempre, da ovunque tu sia.

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 14/02/2024 08:20

14/02/2024 ore 08:20

Oh Valentino vestito di nuovo… quante volte l’abbiamo ripetuta con il nonno? Quando rimango solo, anche solo per venire a lavorare, passo sempre momenti complessi. Ieri sera sotto la doccia mi mancava l’aria non è mai successo. Poche cose mi hanno riconosciuto le altre persone e sono soprattutto costanza e resistenza. Quel combattere sempre nonostante tutto. Persino quando andò via il nonno. Oggi però quella fiamma è molto debole quasi spenta, attendo che il tempo faccia il suo corso, ma sicuramente il mio punto di vista è completamente cambiato. Credo sia stato il tuo ultimo dono. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 13/02/2024 08:25

13/02/2024 ore 08:25

Nonna Buongiorno, ho poche parole da dire perché proprio non è che ci sia molto di cui parlare dopo quello che è successo. È stato molto sofferente e veloce, in ogni caso mi sarei aspettato che la mamma stesse un po’ meno peggio, ma non sta andando così. Abbiamo momenti bui e momenti di calma apparente perché la vita prosegue, ma qualcosa che non va dentro ci rimane sempre. Vado a lavorare. Ieri comunque abbiamo richiesto le pubblicazioni di matrimonio. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 12/02/2024 09:18

12/02/2024 ore 09:18

Nonna, qui le cose non migliorano, Pupetti aiuta tutti, ma tutti abbiamo questo fastidio dentro. Ho portato gli sci a rifare e mi è venuto in mente quando mi hai portato per la prima volta a sciare. Come vedi siamo sempre lì. Che fosse dura lo sapevamo, così difficile però non credo. Speriamo bene perché è sofferenza. Ho preso comunque le foto mentre andiamo a Laurearci per la seconda volta e per i 60 anni di matrimonio con il nonno. Pensavo mi facessero bene e lo faranno, ma per ora sono costate tanta fatica. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 11/02/2024 08:30

11/02/2024 ore 08:30

Nonna ciao, oggi è il compleanno di Ferruccio. Ieri sera hanno fatto la finale del tuo primo Sanremo che non hai potuto guardare… hanno fatto il tributo ai 60 anni della Cinqueti a Sanremo con la sua canzone: “Non ho l’età”. La cantavi sempre con il nonno. Ricordo il corridoio con il nonno che la cantava e tu, come sempre, in cucina. Erano i primi anni 90. Non ho l’età per uscire da sola con te. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 10/02/2024 09:50

10/02/2024 ore 09:50

Ohi Nonna, ho intenzione di controllare i libri del nonno, sappiamo che può uscire fuori qualcosa di prezioso, come un suo banale appunto. Ho però poco coraggio ad entrare nella tua casa. Non sono ancora pronto e probabilmente non lo sarò mai. Ieri sera ho fatto questa riflessione, sentiamo ancora la tua presenza e allo stesso tempo la mancanza nella nostra quotidianità. La sofferenza mi è anche data da come tu hai potuto trascorrere discretamente male se non in maniera terribile dal 27 di dicembre. Vado a fare le pulizie del sabato, alla solita ora. Sono figlio tuo. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova , 09/02/2024 08:35

09/02/2024 ore 08:35

Nonna niente da fare… ho l’impressione che ci si abitua e ci si deve convivere, ma non di certo che possa passare. Oggi piove e non aiuta, ma neanche con il sole è stato un carnevale di Rio. Fortunatamente riusciamo a proseguire, lo stato d’animo è da lasciare perdere, ma che alternative ci sono? Mi manchi e cerco di farti vivere continuamente

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 08/02/2024 06:07

08/02/2024 ore 06:07

Nonna, siamo in difficoltà. Abbiamo da fare i conti con il lutto della casa, oltre che con quello che è successo. Ora che sei esattamente vicino a tua mamma, potresti aiutarci in qualche modo? Io ho la sensazione che è come se avessi combinato una frittata, ma che comunque sei qui con noi. Bel guaio è veramente complesso riuscire a realizzare. Stiamo andando avanti e per non perdere il vizio mi trasferiranno e mi toccheranno altri treni. Il 2024 è partito in salita. Del resto ci ha già chiesto tanto senza restituire una. Ciao Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 07/02/2024 06:43

07/02/2024 ore 06:43

Oh Nonna, oggi per te è una buona giornata, raggiungerai la tua amata mamma, che hai chiamato fino all’ultimo. Effettivamente deve essere stata dura per te, e tutti si stupiscono del perché sei stata spesso uno schiacciasassi. Ma non importa, oggi la raggiungi, le “ tue figlie” hanno rispettato la tua volontà e meriti l’eternità con la nonna Rosa. Ti bacio Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 06/02/2024 05:58

06/02/2024 ore 05:58

Ciao Nonna, oggi sarò breve perché non sono neanche le 6 del mattino, ma scriverti mi sta calmando. Mi sono perso nei pensieri, e in un attimo mi è mancata l’aria pensandoti. Ogni tanto si crede di stare un po’ meglio, ma non è così a quanto pare. Se il lutto è questo, considerando che con il nonno sono rimasto più sereno (ma è succcesso a tutti), posso dire che ho una vita in salita per i prossimi anni. Comunque hai il mio fiore per l’eternità, custodiscilo per difendere quanto siamo stati insieme. Ti abbraccio

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 05/02/2024 19:09

05/02/2024 ore 19:09

Ciao Nonna, oggi sono in ritardo. Mi è passata l’ora perché sono rientrato al lavoro… pensavo peggio, stiamo proseguendo come è normale che sia. Mi auguro di stare meglio, ma mi sembra sempre tu possa tornare da un momento all’altro. Come è severa la vita. Mi prendo il barometro del nonno e lo metto in veranda. Tu cerca di stare con la tua mamma. Ti bacio Nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 04/02/2024 11:16

04/02/2024 ore 11:16

Oggi è domenica Nonna, oggi ci riuniamo a pranzo e questa volta marchi assenza. E niente sarà dura anche oggi, non posso manco controllare quanto mangi. Prosegue, invece, il lavoro nella tua casa. Ho preso il tuo borsellino, mi ricorda la merciaia e la lattaia, la spesa del mattino. In casa ho conservato l'orologio del nonno quello che si carica una volta a settimana, è meraviglioso, dopo 30 anni ancora mi perdo nell'osservarlo e ascoltarlo come quando ero bambino. Io ancora sto cercando di comprendere come sia successo tutto questo e sto cercando di capirne la violenza per cercare di accettare. Ho la sensazione che dovrò e dovremo conviverci del resto la natura fa il suo corso no? No e se lo fa lo fa discretamente male questa volta. In ogni caso stanno sicuramente cercando di salvare più cose possibili, ma noi siamo gente da scorta con scadenza in ordine e legati al materiale perchè ci aggrappa all'immateriale e quindi anche questo inevitabile processo sta presentando le sue dure conseguenze. Mi manchi mi viene difficile pensare la mia vita con la tua assenza. Ti abbraccio nonna

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 03/02/2024 09:10

03/02/2024 ore 09:10

Ciao Nonna, ieri la mamma e la Lully hanno portato fuori pupetti, poi sono andate in casa tua. Purtroppo ci sono delle cose dolorose e faticose da fare ed io non sto per niente contribuendo, non ho la forza d'animo sufficiente al momento. Il giorno in cui la porta della casa dei nonni si chiude è una tappa terribile e mi sento come il nonno raccontava sempre, quando costruimmo il modellino dell'Eugenio, in mare aperto. Figuriamoci che io sono stato particolarmente fortunato. Ti mando un bacio Nonna

Scritto da: Tuo nipote Federico

Genova, 02/02/2024 09:14

02/02/2024 ore 09:14

Nonna inutile girarci intorno, da ieri sera stiamo tutti un po’ peggio. Sono riuscito d’istinto a vedere l’orologio nell’orario in cui hai smesso di essere tra noi, è stato piacevole, ma doloroso. Molto severa questa lezione che ci hai impartito questa ultima volta. Ieri ho detto ad un caro amico che mi si è presentato il conto del nostro rapporto un po’ anomalo tra nonna e nipote. Quel po di più oggi lo sto pagando tutto, ma non solo io. Un bacio Nonna

Scritto da: Tuo nipote Federico

Genova, 01/02/2024 09:10

01/02/2024 ore 09:10

Nonna, ho poche parole oggi. Proprio poche quasi nessuna. Non ho molto da dire, eri così tanto presente che non sentiamo solo la classica assenza, ma anche la mancanza di quella grande presenza. Ieri abbiamo avuto a che fare con gli avvoltoi di via Paleocapa. Saremo senza scrupoli perché non ne hanno avuto per noi nel momento in cui hai deciso di andare via. Sto cercando qualche notizia sul Crispi e sulla nonna Rosa, niente da fare non esce nulla. Cerca di ricongiungerti con loro, con tuo fratello e con il nonno. Li troverai pace

Scritto da: Tuo Nipote Federico

Genova, 31/01/2024 09:05

31/01/2024 ore 09:05

Oh Nonna sempre Fede. Ieri non ci sono riuscito a venire alla cremazione, non ce l’avrei proprio fatta. Ora che te ne sei andata anche una parte di me se n’è andata. Oggi andrò dal dottore perché continuo ad avere la febbre e poi anche dal dentista che mi si è rotto un dente (ma questo non mi/ci rimprovera con la storia del lavaggio dei denti ricordi?) Fa parte di quella parte felice della mia vita che con te si è spenta. Per favore sempre un tuo sguardo verso questa parte. Dobbiamo andare avanti perché funziona così.

Scritto da: Tuo nipote Federico

Genova, 30/01/2024 09:09

30/01/2024 ore 09:09

Ciao Nonna, oggi è un giorno delicatissimo per noi. Purtroppo per noi, verrai cremata, ma il rispetto della tua volontà è più importante, così tornerai con la tua mamma. Ho la febbre continuamente, mi si è rotto un dente, direi che l’ho presa bene la tua assenza. Comunque sia e ovunque tu sia assistimi, perché dovrei crescere pupetti possibilmente a tua immagine e somiglianza un po’ come siamo stati te ed io. Non finirò mai di ringraziarti e cercherò di smettere di piangere per la tua scomparsa (a mio parere un po’ troppo veloce rispetto a quanto avrebbero potuto fare) e inizierò a gioire per essere stato tuo nipote. Ma è molto difficile. Ciao Nonna!!

Scritto da: Federico

Genova, 29/01/2024 09:18

29/01/2024 ore 09:18

Ciao Nonna, sempre Fede. Ieri sono venuto a trovarti al cimitero, sono andato a vedere con la mamma Ferruccio e la Lully dove verrai sistemata. Quante volte ci siamo andati, ogni giovedì, quando ero bambino. Il mio fiore è stato messo insieme a te così te lo porterai per sempre. Mi manchi da levare il fiato. Io continuerò a scriverti, finché non mi chiuderanno questa finestra. Ps ho di nuovo la febbre non sono andato a lavorare.

Scritto da: Federico

Genova, 28/01/2024 10:14

28/01/2024 ore 10:14

Un incubo sto vivendo, ecco qui ci hai provato tante volte, ma onestamente era impossibile prepararmi anche a questo. Vedi nonna ho capito che siamo stati qualcosa in più una nonna un pochino tanto di più. Sono distrutto ho la febbre, ora la mamma ti chiamerà per dirtelo. Eri in coma e non so come tu abbia fatto ma mi hai risposto venendo verso di me… una vita insieme te ed Dio come una favola… per questo tu sei per me la mia favola. Ciao Nonnina mia per sempre

Scritto da: Federico

Genova, 27/01/2024 18:04

27/01/2024 ore 18:04

Ciao Nonna, sono Fede, questa ultima settimana è stata tanto dura e difficile per noi. Te ed io ce la siamo spassata insieme, ogni giorno tu continuerai a vivere in me, dalla spremuta del mattino. Tu mi hai insegnato a scrivere, mi hai educato, mi hai cresciuto e posso tramettere tutto a pupetti. Che orgoglio averti fatto diventare nonna bis. Ho sentito dire da molti che per me sei stata una seconda mamma, c'è un errore in questo sai? Sei stata una fortuna, sei stata nonna, sei stata mamma e sei stata papà (anche se diciamocelo, non hai azzeccato tanto su mio padre). Ti ho amata così tanto che oggi mi hai fatto comprendere cosè lo strazio. Ovunque tu sia io ti amerò sempre e per sempre sarai la mia nonna, te ed io per l'eternità. ps nel caso lo incontrassi, sicuramente il nonno non si sarà macchiato di sugo e non dovrai smacchiare nulla, ma salutami il "Nonnouu". Ricordate ogni tanto di vegliarci, ne avremo bisogno. Riposa in bace mia dolce nonnina mi manchi e mi mancherai, come sempre per sempre. Tuo nipote

Scritto da: Federico

Ricerca altri defunti